Testimonianza di Vavassori Mario Walter

Sono anch’io un bambino dell’Opai. Avevo otto anni quando arrivai a Olgiate Olona e vi rimasi per tre anni, dal 1955 al 1958. Ricordo che mi accompagnò mia sorella: avevo avuto problemi polmonari e i medici consigliarono il ricovero nel preventorio per cambiare aria e rafforzare il fisico. Ricordo la professoressa Moneta, bravissima insegnante. All’Opai incontrai anche una suora molto giovane, che era amica di mia sorella: avevano infatti lavorato insieme per un certo periodo in una ditta che faceva scarpe. Le suore ci coinvolgevano nei lavoretti in cucina sotto forma di gioco: mi piaceva moltissimo e nacque così la mia passione per la cucina. Ricordo le partite a pallone con i miei compagni: dopo tanti anni rincontrai uno di loro di nome Giuseppe a Milano, in una tabaccheria di via Quaranta. Durante il mio soggiorno al preventorio due ragazzi scapparono arrampicandosi sui rami dei pini che troneggiavano nel parco, ma vennero ritrovati nel giro di poco tempo

Pubblicato in testimonianze

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>